Flavio Tosi testimonial di Plebiscito2013.eu

Print Friendly

flavio-tosiFlavio Tosi sta con Plebiscito2013.eu. Flavio Tosi è sindaco di Verona e segretario nazionale della Liga Veneta-Lega Nord.

Riportiamo di seguito l’intervento del sindaco Flavio Tosi durante lo storico consiglio comunale di Verona di giovedì 18 luglio su ordine del giorno “legge referendaria per l’autodeterminazione del veneto”.

“In merito all’Ordine del giorno relativo alla Legge referendaria per l’autodeterminazione del Veneto, come al solito c’è chi ha cercato di tenere il dibattito, pur breve, sui contenuti del documento e chi invece ha voluto far polemica parlando di temi che nulla centrano. Ricordo infatti che il primo firmatario della proposta, che è all’attenzione del Consiglio regionale, non è un esponente leghista ma un consigliere regionale moderato, che appartiene al centro e che evidentemente ha voluto dare un segnale di democrazia, chiedendo che i cittadini si possano esprimere.

Questo documento chiede una consultazione a costo zero per l’ente pubblico, perché ovviamente sono altre le priorità per le quali investire il denaro dei contribuenti, e di questo sono convinto, tant’è che l’Ordine del giorno chiede che il referendum sia finanziato con elargizioni a titolo privato da parte di cittadini o imprese.

E chi vota questo documento non lo fa per l’indipendenza o l’autodeterminazione del Veneto, ma per consentire una espressione democratica dei cittadini, tant’è che il documento già approvato dal Consiglio regionale del Veneto è già stato firmato da qualche esponente della sinistra, che invece di fare polemica inutile ha compreso quale sia il valore di fondo di questa proposta.

Io mi sento veronese, veneto, italiano, europeo, ma non per questo nego a qualcuno il diritto di esprimersi, a prescindere dal fatto che poi il referendum si tenga o meno dato che dovrà essere prima finanziato con fondi privati e poi dichiarato ammissibile.

Comunque la votazione già avvenuta in Consiglio regionale di una risoluzione e l’eventuale voto di questa sera sono un segnale politico preciso di una situazione insostenibile dal punto di vista economico e sociale, causata dalle forze politiche che hanno governato negli ultimi venti anni, compresa la mia (forse anche qualcun altro dovrebbe imparare a fare autocritica), senza riuscire a cambiare le cose in maniera sostanziale.

Questo voto è un grido di dolore, un segnale d’allarme di una situazione che sta precipitando, un richiamo preciso a una politica romana che tutt’ora resta indifferente ai drammi economici e sociali di questo Paese.”

2 risposte a “Flavio Tosi testimonial di Plebiscito2013.eu”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: