I primi 50 (+1) Comuni indipendentisti del Veneto

Print Friendly
incorporato da Embedded Video

I primi 50 (+1) Comuni Veneti che hanno approvato l’ordine del giorno a favore del Progetto di Legge n. 342/2013 depositato in Regione Veneto per l’indizione del Referendum per l’INDIPENDENZA del VENETO.
– Vuoi che il Veneto diventi una Repubblica indipendente e sovrana? Sì – no

000_Comune_VENETO_1-50

6 risposte a “I primi 50 (+1) Comuni indipendentisti del Veneto”

  1. ROBERTO ROMAN ha detto:

    Ma come fate a mettere il “democristiano” tosi come testimonial per l’indipendenza del veneto quando ha appena formato un partito (si dice insieme a renzi) che si chiama: ” 10 punti per l’italia” ?

  2. ROBERTO ROMAN ha detto:

    cavè a so foto par favore.

  3. pierin ha detto:

    51 comuni, fossero anche 100 che ci cambia ?
    ormai la 342 è cartastraccia, fissando in essa la data del 6 ottobre non cè piu il tempo per gestirla.
    tocca ripartire da zero.

    nel tempo che passa il Veneto si SVUOTA di imprese che vanno in carinzia, la nuova repubblica partirá male… non tornano piu.

  4. caterina ha detto:

    siete tutti disfattisti…intanto Tosi è il sindaco dell’unica città capoluogo di provincia che ha promosso il referendum presso la Regione, la quale se delibererà l’effettuazione nel prossimo riunione del Consiglio previsto tra il 10 e il 12 settembre, darà il via alla campagna referendaria per raggiungere tutta la popolazione…e se fosse previsto uno spostamento della data, speriamo sia quanto prima per uscire prima possibile dalla canea che si chiama Italia, che tutti amiamo e continueremo a visitare ma dalla quale se si vogliono salvare lavoro e risparmi bisogna fuggire.
    Se poi Tosi vorrà candidarsi per Roma o Bruxell gli faremo tanti auguri e lo lasceremo andare…ormai sappiamo che in Europa non occorre più neppure il passaporto, ma noi veneti che restiamo qui faremo del nostro stato il più efficiente del mondo e dato che è il più bello già di suo, verranno a vederlo da tutto il mondo folle di turisti che sempre sognano Venezia e le Dolomiti, e il Palladio e l’Arena e il radicchio di Treviso ecc.ecc.
    Intanto pensate positivo, fa bene alla salute…e datevi da fare! non è il caso di piangere prima del tempo.

  5. boyfriend dy justinbieber ha detto:

    o italia unita e democratica, o il nord ovest e nord est piu’ centro, a me con il mio amore justina, roma a fra’ francesco. e il sud la loro indipendenza, senza interferire la nostra al nord o sara’ guerra

  6. lodovico ha detto:

    plebiscito2013 riguarda l’esercizio della democrazia piu’ che la scelta di indipendenza. La maggior parte dei testimonial voterebbe SI al referendum, ma non scartiamo chi e’ favorevole alla consultazione referendaria su questo tema anche se voterebbe NO.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: