PLEBISCITO DIGITALE DEL 16 FEBBRAIO: I RUOLI OPERATIVI DELLA PIATTAFORMA

Print Friendly

Schermata 2013-12-01 alle 19.59.58Da qualche giorno abbiamo iniziato a descrivere con maggiore dettaglio il funzionamento della piattaforma che regola il funzionamento del Plebiscito Digitale che si terrà il 16 febbraio. In un precedente articolo abbiamo descritto la fase di preparazione e le modalità di svolgimento, mentre oggi presentiamo le diverse tipologie di utenti che accederanno alla piattaforma.

Ci scusiamo se il linguaggio talora può apparire eccessivamente tecnico, ma è d’altro canto necessario iniziare a divulgare ogni aspetto anche meno accessibile al grande pubblico, per ragioni di trasparenza necessaria a garantire la democraticità e la validità della consultazione popolare.

Tipologia di utenti e privilegi di accesso a Plebiscito.eu

Si possono categorizzare le tipologie di utenti che possono accedere alla piattaforma plebiscito.eu, in base alle proprie caratteristiche e/o operatività consentita. Ad ogni categoria di utente saranno visibili interfacce specifiche ad esso riservate.

Sono stati identificati i seguenti ruoli, ripartiti tra pubblici ed interni:

1.    Guest (pubblico)

Cittadino generico, partecipa alle operazioni di voto ed accede ad informazioni generali/pubbliche, a dati informativi provenienti dalle amministrazioni locali e alle informazioni statistiche sui risultati di voto.

Il profilo prevede:

  • voto
  • accesso a dati informativi pubblici sul portale
  • possibilità di diventare candidato
  • possibilità di diventare utente registrato
  • vedere discussioni e comunicazioni pubbliche (read-only)
  • segnalare abusi  candidati, Punti di Voto (POV), generici

2.    PreRegistrato (pubblico)

Cittadino che ha attivato la procedura di registrazione, comunicando quindi alla piattaforma alcuni dati di contatto (email e/o rec. telefonico). Può accedere in modo più attivo alla piattaforma.

Il profilo prevede:

  • stesse operatività del ruolo Guest
  • accesso a notizie/comunicazioni da parte delle amministrazioni pubbliche (non visibili generalmente al ruolo Guest)
  • possibilità di diventare volontario del Plebiscito, mettendo a disposizione propri locali/aree come POV privato
  • possibilità di iniziare, continuare chat con i candidati, pubbliche e private (filo diretto)

3.    Candidato (pubblico)

Cittadino che ha attivato la procedura di candidatura come delegato dell’Indipendenza. Per diventare candidato, il cittadino deve inserire una serie di informazioni biografiche, un draft di programma, una foto.

Il profilo prevede:

  • stesse operatività del ruolo Guest
  • accesso a notizie/comunicazioni da parte delle amministrazioni pubbliche
  • necessità di compilare la propria scheda candidato
  • visibilità sulle proprie statistiche di votazione (dati settoriali e minimi in fase di voto, complessivi poi)
  • possibilità di rispondere e continuare chat con gli utenti registrati, pubbliche e private

4.    Amministrazione Locale (pubblico)

Il Comune può accedere alla piattaforma per alcune operatività statistiche e per gestire eventuali POV pubblici sul territorio.

Il profilo prevede:

  • gestione e inserimento aree POV del comune
  • possibilità di generare comunicazioni ai propri concittadini (mod)
  • visibilità sulle statistiche di voto legate al territorio (parziali durante il voto (affluenza), complete poi)

5.    Giornalista/Ufficio stampa (pubblico)

Gli uffici stampa possono accreditarsi, quindi creare un proprio set di credenziali per accedere nella fase di voto e di divulgazione risultati.

Il profilo prevede:

  • accreditamento
  • accesso in fase di voto per visualizzare i dati statistici con ritardo programmato di X minuti
  • accesso in fase post-voto per visualizzare i dati complessivi di voto, con ripartizione territoriale/età, con dati relativi ai candidati

6.    Backoffice (interno)

Il profilo di backoffice consente alla piattaforma un’operatività di gestione trouble ticket derivata dalle interazioni delle altre figure.

Nello specifico:

  • riceve e processa richieste di informazioni specifiche o generali
  • riceve e fa escalation per segnalazioni di problematiche tecniche o di accesso

7.    Moderatore (interno)

Il profilo di moderazione permette di vagliare e conseguentemente accettare/rigettare le seguenti operazioni:

  • comunicazioni ricevute dalle amministrazioni locali
  • candidature (biografie, dati, programma)
  • segnalazione di abuso piattaforma o comportamenti non corretti (ex: Segnalazione POV che fa controinformazione o intimidazione,  tentativi di contatto o boicottaggio singolo o strutturato, etc)

8.    Supervisore (interno, più profili)

Il supervisore ha accesso al più alto livello alla piattaforma. Gestisce a livello strategico e gerarchico le informazioni e gli altri profili con ruoli diversi dai semplici votanti.

Nei diversi sottoprofili, un supervisore può:

  • accedere ai dati statistici completi di voto in tempo reale
  • gestire elenco moderatori, elenco operatori backoffice ed agire sulle loro sessioni operative (blocco, sospensione, accesso on-behalf-of)
  • varie ed eventuali da definire nello specifico secondo necessità

 

Una replica a “PLEBISCITO DIGITALE DEL 16 FEBBRAIO: I RUOLI OPERATIVI DELLA PIATTAFORMA”

  1. […] descritto la fase di preparazione e le modalità di svolgimento, mentre ieri abbiamo presentato le diverse tipologie di utenti che accederanno alla piattaforma. Oggi entriamo in aspetti più squisitamente tecnici, con la descrizione della struttura hardware […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: