Plebiscito2013 pubblica in anteprima TUTTE le relazioni giuridiche sull’indipendenza del Veneto

Print Friendly

Gianluca Busato: “Cittadini e Comuni Veneti Tutti a Verona il 27 ottobre per salvarci dalla crisi scatenata dal peggior inferno fiscale del mondo. In gioco democrazia e libertà”.

mini_Locandina_VR_27102013 (1)A pochi giorni dagli eventi clou organizzati da Veneto Business e Plebiscito2013 a Venezia sabato 26 ottobre e a Verona domenica 27 ottobre, Plebiscito2013 pubblica in anteprima TUTTE le relazioni dei giuristi membri della Commissione Giuridica Regionale sulla Risoluzione 44, che nel mese di luglio scorso aveva quindi prodotto un documento di sintesi (riportato alla fine e già pubblicato a suo tempo). Tali documenti sono tutt’ora ignorati dalla 1° Commissione Regionale Affari Istituzionali, dove il progetto di legge 342 si è incagliato nelle secche originate dall’arte del rinvio fine a sé stesso, grazie alla scelta improvvida del Consiglio Regionale del 17 settembre scorso che decise di non decidere, rinviando appunto il progetto di legge referendaria alla 1° Commissione.

L’impasse regionale del percorso per dare la voce ai cittadini veneti spiega la grande attesa per gli eventi di questa settimana.

La presentazione di Veneto Business di sabato 26 ottobre ha grande valenza anche da un punto di vista politico, oltreché imprenditoriale, in quanto testimoniano l’apertura al Veneto delle Istituzioni Scozzesi e dello Scottish National Party, la formazione politica di Alex SalmondFirst Minister di Scozia, che si appresta a celebrare il referendum per l’indipendenza della Scozia il prossimo 18 settembre 2014. Esso vedrà inoltre la partecipazione di una  nutrita delegazione scozzese e di numerosi ospiti stranieri.

Domenica 27 ottobre  vi sarà quindi il grande evento a Verona, con la partecipazione di moltissimi Comuni Veneti che in queste ore stanno comunicando la propria adesione.

Il programma della manifestazione prevede un corteo, guidato dai gonfaloni dei Comuni Veneti presenti, che partirà da Piazza Arsenale alle ore 15 (ritrovo ore 14.30, c’è anche un parcheggio per chi arriva in auto) e arriverà a Piazza Bra, dove dalle 16 alle 17.30 si terrà il comizio finale, con presentazione della nuova iniziativa plebiscitaria dei comuni veneti per l’indipendenza del Veneto. La manifestazione non prevede uso di simbologie di partito, ma solo l’utilizzo della Bandiera del Veneto, come simbolo di unione di tutti i cittadini veneti al di là delle ideologie.

A seguito della pubblicazione delle relazioni dei giuristi sulla Risoluzione 44 e alla vigilia di tali appuntamenti, il portavoce di Plebiscito2013 Gianluca Busato ha commentato: “A fare le spese dell’irresponsabilità della partitocrazia italiana presente in Consiglio Regionale sono i cittadini veneti, stretti dalla morsa della crisi scatenata dal peggior inferno fiscale del mondo. L’unico modo per riprenderci in mano il nostro destino è la partecipazione di un grande numero di Cittadini e soprattutto di Comuni Veneti al pressing per l’indipendenza organizzato da Plebiscito2013 per il 27 ottobre a Verona, per dare forza di Popolo e autorevolezza democratica e istituzionale all’iniziativa plebiscitaria. In gioco ci sono la difesa della democrazia e della libertà”.

Relazioni della Commissione Giuridica Regionale sulla Risoluzione 44

Ufficio Stampa
Plebiscito2013

7 risposte a “Plebiscito2013 pubblica in anteprima TUTTE le relazioni giuridiche sull’indipendenza del Veneto”

  1. pierino ha detto:

    tl.dr.
    e pure roba vecchia.

  2. caterina ha detto:

    rilevo che quando un incarico o una richiesta non contengono termini, non ha valore nè l’incarico nè la richiesta , perciò è chiaro che la responsabilità dei tempi e dell’azione che ne sono l’oggetto resta in capo al Presidente della Regione Luca Zaia.
    A lui compete la responsabilità di ciò che il Consiglio delibera o non delibera, a lui va imputata la volontà di dilazionare ad libitum le decisioni sul Referendum oggetto della richiesta e questa è stata precisata da 20.000 cittadini firmatari, da 20 consiglieri con Vandegamberi in testa, da oltre 50.000 firme di richiesta di patrocinio depositate alla Comunità Europea, da ad oggi 115 Comuni che con delibere maggioritarie si sono espressi a favore dell’effettuazione del Referendum.
    Se Zaia non decide, responsabilità a lui imputabili a parte, saranno questi ultimi che sono già oggi l’espressione della democrazia diretta a decidere sull’attuazione del Referendum nelle città che rappresentano e in tutte quelle che si aggiungeranno prima della data che verrà decisa da loro, che può essere un giorno o una settimana, tenendo comunque conto che due Province, Venezia e Padova, avendo già espresso l’adesione, vedranno inclusi tutti i gli aventi diritto al voto che abitano nelle stesse.

    Per me le cose sono chiare… la libertà ci appartiene ma si conferma nell’esercitarla…. troviamo il modo di farlo e usciamo dall’impasse, per non deludere la speranza di milioni di Veneti e non annullare il lavoro fin qui compiuto.

  3. Zarlino ha detto:

    Nooooo!!! Bastaaaaa!!! Non ne posso più!!! Questo stato italiano è oramai intollerabile!!! Leggo dei vitalizi a Cicciolina e a Toni Negri!!! Questo è l’ennesimo schiaffo in faccia a tutti gli onesti!!! Veneti!!! Via da questo mostro d’ingiustizia!!! Ma che cosa aspettiamo a ripudiarlo in massa!!! Prima che con i suoi media mafiosi, corrompa quello che è rimasto della nostra millenaria Cultura Veneta del buon senso, della solidarietà e della pace!!!
    Domenica sarò a Verona con il mio grande, bellissimo, amato gonfalone di San Marco e spero con tutto il mio cuore che la stupenda città venga inondata da un fiume di bandiere rosso e oro; a dire al mondo che i Veneti pretendono il loro STATO GIUSTO, perché ne hanno diritto, dopo aver subito, per più di due secoli, così tante e mostruose ingiustizie!!!
    VIVA LA NUOVA REPUBBLICA SERENISSIMA E VIVA SAN MARCO!

  4. vero veneto ha detto:

    per caso voi vendete le bandiere di san marco?

  5. CrisV ha detto:

    Riguardo queste relazioni,

    In primo luogo, faccio notare come CINQUE MESI, per redigere una media di 10 pagine a testa, intestazioni comprese, sia un tempo degno del peggior centralismo e non di una regione, che nei fatti, qualcuno pretenderebbe di rappresentare in modo moderno e fattivo.

    Un lavoro del genere, è a mio parere fattibile, in una settimana circa di lavoro, per l’appunto, i tempi che inizialmente tutti ci aspettavamo. Non certamente cinque mesi di rinvii e perdite di tempo, anche se, sulla carta, non retribuite.
    In realtà chi lavora per la regione, penso abbia fruito del tempo istituzionale d’ufficio, non credo pertanto abbia dedicato il suo tempo libero, come hanno donato altri commissari.

    In secondo luogo, faccio altresì notare, che la relazione conclusiva, testè definita ” documento di sintesi ” di sette pagine complessive, riporta queste parole :

    ” A seguito della riunione del 27 giugno u.s. i commissari si sono riservati gli ultimi approfondimenti per concordare LA SINTESI FINALE DELLA RELAZIONE ” ( ?!? )
    ” Allo stato attuale alcuni commissari hanno segnalato che, per giungere a tale sintesi, VI SONO ANCORA ALCUNI ASPETTI DA DEFINIRE, PERLOPIù INERENTI LE MOTIVAZIONI STRETTAMENTE GIURIDICHE, delle diverse letture fatte dai singoli componenti in merito al quesito proposto dal consiglio regionale. (?!? )

    In pratica costoro, dopo ben cinque mesi di ” lavoro “, non sono, almeno per alcuni di loro, riusciti a giungere a una conclusione definitiva !???!!!

    Sono letteralmente basito, eppure la domanda è in buona sostanza molto semplice :
    ” Nella più eminente formula di DD ( Democrazia Diretta ) Può il popolo Veneto recarsi alle urne, per stabilire con un referendum popolare, se è o meno maturo, per decidere se diventare popolo indipendente oppure rimanere sottomesso all’Italia, alle sue leggi, ai suoi comandamenti, al suo fisco e alle sue vessazioni ” ???

    Ho letto addirittura delle relazioni, dove si caldeggiava un referendum che richiedesse una maggiore autonomia per i Veneti, una più spiccata sovranità fiscale, trattenendo il 75% dei nostri esborsi a favore di Roma.
    Tenete presente, che già tratteniamo il 70% quindi il vantaggio sarebbe minimo, vergognosamente minimo, rispetto l’attuale.

    Ma vorrei chiedere a chi formulava queste osservazioni :
    ” La domanda era su un referendum per l’indipendenza, o cos’altro ? ” 🙁
    Se io chiedo al mio medico : ” Dalle mie analisi del sangue in sua esamina, risultano allergie, che m’impediscano di mangiare la carne ? ”
    Se il sanitario, anzichè rispondere a domanda pertinente, con risposta adeguata, mi replicasse :
    ” Lo sa che può mangiare anche pesce e verdure ? ”
    Voi vi fidereste di un medico simile ? 🙁

    Sono assolutamente disgustato dall’insieme di queste relazioni, che trovo fuori tempo massimo, a volte fuori tema, in alcuni casi poco rispettose del volere popolare, che dovrebbe essere sempre e comunque sovrano.
    In buona sostanza lacunose e, dal mio punto di vista, sospette per tempi e criticità dell’insieme delle formulazioni addotte.

    Come mi sarei comportato io se fossi stato parte integrante della commissione ?
    ” Egregi signori, siccome noto che i tempi e i lavori di merito non vengono a mio parere personale rispettati, sciolgo unilateralmente questa commissione, ritirando la mia candidatura di merito. Convocherò conferenza stampa, per relazionare tutte le disfunzioni e i dispositivi incongruenti che per mio parere ho riscontrato ”

    Francamente, mi chiedo cosa abbiamo inserito un nostro uomo indipendentista a fare, in quella commissione !!!

    Ad maiora. ( ma piuttosto incazzato )

    CrisV 🙁

    • pierino ha detto:

      chi entra in politica viene fagocitato dal sistema in pochi mesi.
      (vedi i grillini …)
      con i qualsiasi partito politici non si va da nessuna parte, avremmo una lega 3.0 …
      pagine addietro veniva anticipato che ci sarebbero state soluzioni alternative per il percorso dell indipendenza ma tutto tace.

      aumentano solo i comuni che appoggiano una proposta di legge per un regerendum da fare il sei ottobre PASSATO….

  6. CrisV ha detto:

    PS : Vi aspetto tutti Domenica 27 a Verona.

    GONFALONI E SOLO GONFALONI, NESSUN’ALTRA BANDIERA, SPECIE DI PARTITO, MI RACCOMANDO !!!

    Grazie per dimostrarvi intelligenti.

    CrisV 🙂

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: