Venezia vive!

Print Friendly

di Paolo L. Bernardini

foto0008Riordinando una vecchia, vecchissima busta di mie carte, ritrovo, con somma sorpresa, e gaudio, in una sera di stanchezza dinanzi ai colli autunnali, appena tornato spossato dalla mia Como (un pochino veneziana, lo dico sempre, se non altro per la sua appartenenza, come diocesi, ad Aquileia), allietato dalle buone novelle del referendum (e dal buon novello delle nostre Terre, appena entrato nel circolo del mondo) un sonetto che scrissi tanti, tanti anni fa, il primo giorno che vidi, in vita mia, Venezia. Era la fine di agosto del 1987, ero un giovane borsista della Fondazione Cini. Per me era tutto nuovo, e meraviglioso. Singolarmente, a distanza di ventisei anni, quest’anno, ho scattato una foto proprio di San Giorgio Maggiore, proprio la prospettiva che ricordo mi colpì così tanto nei miei esordi veneziani. E allora, salutando con gioia viva il 125° comune veneto che ha aderito alla proposta referendaria, Rivoli Veronese, ripromettendomi di visitarlo presto, e finalmente augurandomi che nel suo stemma presto sostituisca il Gonfalone al tricolore, mando agli amici di plebiscito sia la foto, sia la poesia, trascritta dalla mia cacografia giovanile, lo dirò, con una certa fatica.

31 Agosto 1987

Venezia in un giorno di fine d’Estate
Splendida come una Venere bionda
Venezia di acque, di ponti, di fate
Venezia è sommersa e pur non affonda…

Venezia è rossa sul far della sera
Venezia è azzurra, color di Tiziano
Come una vergine si offre a chi spera
Tende al viandante la soffice mano.

Vorrei cingerti tutta, ma non posso
Dovrei toccar Bisanzio, e Cipro, e Creta
Fino alle remote anse del Mar Rosso.

Vado a San Giorgio, giardino nel mare
E navigando il Campanile arretra:
Vedo San Marco, e la Storia, brillare…

8 risposte a “Venezia vive!”

  1. Grande Bernardini ha detto:

    Belle ed evocative rime.

  2. Carla ha detto:

    Bellissima poesia.

  3. caterina ha detto:

    a Venezia… si è romantici…e mai soli!
    Grazie, Professore, dell’immagine e della poesia.

  4. Franco Rocchetta ha detto:

    A ea me piaxe,
    e fhursi par pì de na raxón,
    anca si ben c’a no su porpio seguro
    de esar bon de catar el dhusto parché.

  5. Franco Rocchetta ha detto:

    Incontro difficoltà nello spiegarmi,
    anzi, trovo sorprendente il fatto che una poesia possa oggi,
    al giorno d’oggi, piacermi.
    Da moltissimi anni, forse ormai da decenni,
    fatico a prendere in mano una poesia
    ed a leggerla fino alla fine.
    Forse è perché ho avuto modo di apprezzare fin da ragazzo
    pagine di buona e sincera poesia cinese, che tuttora amo moltissimo,
    buona poesia (certo, buona secondo i miei soggettivi parametri)
    al cui confronto opere di autori anche molto osannati mi paion non soltanto vacue e scialbe, ma anche leziose e irritanti.
    Apprezzo anche qualcosa di coreano e di giapponese, e naturalmente anche di europeo, e voci di altri mondi e culture;
    ma non mi pare di essermi mai imbattuto in poemi o poesie che, dopo W.B. Yeats, meritino di essere ricordati.
    Quanto ciarpame nella poesia dei secoli scorsi e di oggi,
    quanto manierismo, quante sciocchezze,
    quante rime prodotte artatamente, per compiacere i giudici, i critici, i mecenate e il mercato !

  6. FRANCO !!! te me pari on sfaxa caroxe !! anca se a te te ghe spiegà benon, ciò !
    Brao.

  7. Zarlino ha detto:

    Be£a £a poesia!
    Ma pora Venesia, ke fine ke te xe drio far!
    I xe drio magnarte!
    Quando ke vao a Venesia me vien el gropo a veder el schifo de £a calca, del rumor!
    No £a xe pi £a me Venesia!

  8. CrisV ha detto:

    E’ una composizione generata da un Paolo Bernardini allora poco più che ventenne, ma nel contempo già pregno di profondi concetti poetici e filosofici, conditi da fine sensibilità umana e intellettuale.

    Una poesia che pur nell’immediatezza della propria semplicità, catapulta il lettore in delicati passaggi in prosa, che gli stuzzicano sogni e pensieri.

    Il Grande Paolo Bernardini di oggi, si dimostrava all’altezza delle proprie migliori potenzialità, anche in gioventù.

    Un bravissimo anche da parte mia.

    CrisV 🙂

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: